Custer State Park è di una bellezza intensa, allo stato puro e selvaggio, come così pochi altri posti nel paese!

Situato a circa 30 chilometri a sud di Rapid City, con l’omonima città di Custer come suo principale punto di riferimento, è delimitato a nord e ad ovest dalla Black Hills National Forest ed a sud dal Wind Cave National Park.

Il parco prese il suo nome dal tenente colonnello George Armstrong Custer, che nel 1874 guidò la famosa spedizione che scoprì l’oro lungo French Creek.

Per migliaia di anni, Custer State Park è stato la sede di diversi patrimoni culturali ed ha fornito una serie di bellezze paesaggistiche ed attività ricreative all’aperto per i visitatori sin a partire dai primi anni del 1900.

Inizialmente, il parco fu designato nel 1913 principalmente come riserva di caccia, ma venne poi trasformato in parco statale nel 1919.

Inserito nella variegata regione di praterie ed aspre montagne delle Black Hills, con un’area di ben 287 chilometri quadrati, Custer State Park è tra i più grandi parchi statali di tutti Stati Uniti continentali.

Nonostante le sue dimensioni, anche al culmine dell’estate, non sembra quasi mai essere congestionato.

Anche per questo, a me piace spesso definirlo come: “il segreto meglio custodito del South Dakota!”

Tra picchi e guglie di granito, pianure ondulate e limpide acque di montagna, Custer State Park è conosciuto per ospitare una mandria di circa 1.400 bisonti selvaggi, i quali condividono il parco con antilopi, cervi, capre di montagna, cani della prateria ed altri numerosi animali.

Custer State Park è stato nominato come una tra le dieci migliori destinazioni al mondo per l’avvistamento della fauna selvatica, sia per la ricca varietà di specie che si trovano all’interno dei confini del parco, che altresì per l’incredibile facilità che hanno appunto i visitatori di poterle incontrare in modo ravvicinato.

Con le Black Hills che aspettano solo di essere scoperte a pieno, Custer State Park riesce ad offrirvi un impressionante numero di differenti avventure.

Safari fotografici in jeep, escursioni a cavallo, gite in mountain bike, percorsi panoramici iconici, kayak e canoa, passeggiate su sentieri, siti storici, campeggio, nuoto e pesca nei laghi, o semplice relax in uno dei caratteristici lodge nel parco:

Credetemi, qui c’è davvero qualcosa per tutti!

Sono tutti modi perfetti per esplorare questa imperdibile attrazione naturale del South Dakota, durante tutto l’anno.

Considerando che in primavera si concentra la maggior parte delle cucciolate dei bisonti, durante tutta la stagione che va da maggio ad ottobre (ed in modo particolare nei mesi di giugno e luglio), il parco offre infinite opportunità per i visitatori di tutte le età di poter vedere molti piccoli con le loro madri nel loro habitat naturale.

E’ una fantastica emozione, unica e coinvolgente, che porterà la meraviglia nei vostri occhi.

Una delle cose più belle di questo parco, per me, è che ci sono così tante gemme nascoste che non sai mai cosa troverai dietro l’angolo!

Gli amanti delle attività più tranquille apprezzeranno un giro sui carri seduti su strati di fieno, oppure una caratteristica cena su di un “Chuckwagon” (l’iconico carro coperto da cucina da campo, storicamente utilizzato dai pionieri durante l’espansione verso il Grande West Americano).

Per chi ama invece le attività più emozionanti, da non perdere appunto un Buffalo Safari Tour. Partendo dalla Creekside Lodge Lobby, all’interno dello State Game Lodge, potrete fare un’esperienza guidata per avvistare la fauna selvatica da molto vicino in tutta sicurezza.

A bordo di enormi jeep, la vostra guida vi porterà talvolta anche fuori strada per ottenere la migliore vista delle creature di Custer State Park, e vi insegnerà fatti storici ed educativi sul parco e sulla fauna selvatica lungo il percorso.

Custer State Park si trova letteralmente a pochi minuti dalla famosa “Needles Highway”: attraversando foreste di pini e abeti rossi, prati circondati da betulle e pioppi, ed aspre montagne di granito, già solo percorrere questa strada panoramica di 22 chilometri rappresenta un viaggio a dir poco spettacolare.

Ogni anno in autunno, l’ultimo venerdì di settembre, si svolge l’impressionante Custer State Park Buffalo Roundup, un indimenticabile evento aperto al pubblico.

1.400 bisonti americani (una delle più grandi mandrie di bisonti di proprietà pubblica del mondo) viene radunata attraverso il Custer State Park. Sarà così emozionante sentire il terreno rimbombare vedendo la polvere alzarsi, mentre cowboys, cowgirls e squadre del parco si mettono in sella per spingere la possente mandria!

Per la sua estrema vicinanza a due tra i più importanti memoriali nazionali d’America (Mount Rushmore National Memorial e Crazy Horse Memorial), nonché appunto alle numerose attività all’aperto delle Black Hills, questo è il posto perfetto dove vorreste stare se volete essere vicino all’avventura.

Dalle arrampicate su roccia al bellissimo Sylvan Lake, alle strade secondarie su cui addentrarsi, Custer State Park è un ottimo posto da esplorare … dove rallentare, guardarsi intorno e creare preziose esperienze che, come me, ricorderete per sempre.

Ce n’è un po’ per tutti qui, a Custer State Park, nelle Black Hills del South Dakota!

Venite a scoprire insieme a me
il prezioso tesoro nascosto di Custer State Park, in South Dakota,
qui nel Grande West Americano!

Vi invito a seguirmi e ascoltarmi fino alla fine dei miei tanti racconti:
Attraverso lo storytelling delle mie molteplici esperienze!

– Maurizio –

#CastleDreamsGETAWAYS

#BEbyMaurizioDiBella

Attraverso l’iconica Needles Highway

Il Custer State Park Buffalo Roundup

L’incontro con gli animali del parco

#CastleDreamsGETAWAYS

Video consigliato

Hidden Treasure: South Dakota’s Custer State Park

error: Content is protected !!