La Giornata Nazionale del Cowboy, il quarto sabato del mese di Luglio, riconosce il simbolo stoico e laborioso del West americano.

Attualmente, 14 stati riconoscono questo giorno. La prima celebrazione è stata nel 2005.

L’era del cowboy iniziò nel cuore del Texas dopo la guerra civile. I bovini venivano allevati molto prima di questo momento, ma in Texas crescevano selvaggi ed incontrollati.

Con l’espansione della nazione, la domanda di carne bovina nei territori e negli stati del nord aumentò.

Con quasi 5 milioni di capi di bestiame, i cowboy cominciarono a spostare le mandrie su lunghi viaggi verso dove erano i maggiori profitti.

Iniziò l’era dei famosi “Cattle Drive”.

L’attrazione di ricchezze e avventure, mescolate talvolta a storie di violenza, fecero pian piano emergere sullo sfondo maestoso delle Grandi Pianure l’immagine mitologica del cowboy americano.

Lì dove la polvere si deposita si rivela gran parte della verità coraggiosa dei cowboys e cowgirls di tutto il paese.

La vita di un cowboy richiedeva, e richiede tuttora, una particolare capacità di vivere in un mondo di frontiera.

Per farlo è necessario rispetto, lealtà e volontà di lavorare sodo.

Non perdetevi l’occasione di essere negli Stati Uniti durante la Giornata Nazionale del Cowboy.

Festeggiate con un cowboy che conoscete, godetevi un romanzo o un film western, partecipate ad un rodeo e abbracciate completamente lo stile di vita da cowboy.

Venite a scoprire insieme a me
quanto l’amore del Cowboy per la sua terra e l’amore per il suo paese
sono veri esempi per tutti gli americani,
nel Grande West Americano!

Vi invito a seguirmi e ascoltarmi fino alla fine dei miei tanti racconti:
Attraverso lo storytelling delle mie molteplici esperienze!

– Maurizio –

#CastleDreamsGETAWAYS

#BEbyMaurizioDiBella

Con le mandrie nelle praterie

Il prezioso lavoro nei ranch

Gli emozionanti rodei nel West

#CastleDreamsGETAWAYS

Video consigliato

Day of the Cowboy

error: Content is protected !!