Quando Theodore Roosevelt arrivò dalla lontana New York nel Territorio del Dakota per cacciare bisonti nel 1883, era un ragazzo magro, giovane, con gli occhiali.

Non avrebbe mai potuto immaginare come la sua avventura in questo luogo così remoto e sconosciuto avrebbe avuto un tale impatto capace di alterare per sempre il corso della nazione.

Il paesaggio aspro e la vita faticosa che Theodore Roosevelt visse qui lo spinsero a creare successivamente il servizio forestale negli Stati Uniti e contribuirono a definire una politica di conservazione dei parchi di cui ancora oggi beneficiamo.

I panoramici spettacolari calanchi del North Dakota fanno da cornice al Theodore Roosevelt National Park.

Formato da 65 milioni di anni di cambiamenti geologici, le sue bizzarre formazioni rocciose multicolori, i suoi canyon suggestivi e le sue vaste pianure ospitano molti animali, tra cui alci, cani della prateria, cavalli e circa 500 bisonti che scomparvero dall’area alla fine del 1800 ma furono poi reintrodotti negli anni ’50.

Il parco è frequentato da coloro che amano particolarmente gli avvistamenti di animali selvatici, il birdwatching, l’escursionismo, l’equitazione, l’avvistamento delle stelle e le escursioni panoramiche.

Il Theodore Roosevelt National Park ha un’area che copre 285 chilometri quadrati di coinvolgenti e adorabili paesaggi nello stato del North Dakota. Questo parco è composto da tre sezioni.

L’Unità del Sud, dove risiede il famoso Painted Canyon, è la parte più popolare del parco. Elkhorn Ranch, che fu la sede del secondo ranch di Roosevelt e casa principale nelle Badlands, anche se oggi rimangono solo le fondamenta della casa. I viaggiatori più avventurosi si dirigono poi verso l’Unità Nord, dove i sentieri escursionistici fuori pista premiano chi li segue con viste a dir poco spettacolari.

Le numerose mandrie di bisonti e soprattutto di cavalli selvaggi “mustang” generano poi la maggior parte dell’emozione nel pubblico, come è successo a me!

Esse evocano il romanticismo, la libertà e la natura incontaminata da sempre associata all’Ovest americano.

Venite a scoprire insieme a me
la terra così amata dal presidente degli Stati Uniti Theodore Roosevelt,
nel Grande West Americano!

Vi invito a seguirmi e ascoltarmi fino alla fine dei miei tanti racconti:
Attraverso lo storytelling delle mie molteplici esperienze!

– Maurizio –

#CastleDreamsGETAWAYS

#BEbyMaurizioDiBella

Un “cane della prateria”

Il Theodore Roosevelt National Park

Cavalli selvaggi tra le Badlands

#CastleDreamsGETAWAYS

Video consigliato

Theodore Roosevelt National Park

error: Content is protected !!